La pedana Vibrante…dimenticata

pedanavibranteLa pedana vibrante nasce intorno al ‘2000 dall’ idea di Bosco un dottore italiano che aveva notato che quando un atleta poggiava il piede a terra (fase di locomozione), generava delle onde che facevano vibrare il corpo dal piede fino al collo. Con tale movimento si andava a stimolare l’ossatura dell’atleta. Per riprodorre questo movimento sono stte costruite da Bosco delle apparecchiure dette pedane vibranti.
La pedana vibrante è appunto una pedana dotata di display dove è possibile impostare una frequenza di vibraione che va dai 10 ai 60 Hz.
Si possono distinguere due tipi di pedane:
La pedana vibrante anche detta sussultoria:dove la pedana si alza e si abbassa. Ha la funzione di contrarre e decontrarre i muscoli senza bisogno dello sforzo fisico. Al contrario, le pedane basculanti, sono dotate di un piatto che si alza sia sulla parte sinistra che sulla parte destra alternandosi così da simulare una vera e propria camminata. Inoltre, sono molto utili per la riabilitizazione e massaggi.
Lo scopo principale delle pedane vibranti e basculanti è quello di allungare e tonificare la muscolatura.
Le pedane hanno inoltre funzioni mediche,sportive ed estetiche in quanto, stimolano alcuni ormoni come quello della crescita, fanno lavorare i nostri muscoli su potenza,elasticità e resistenza. Quando si fa un allenamento la pedana può essere utilizzata sia per il riscaldamento sia per il defaticamento.
Come si fa un’allenamento su pedana?
Si inizia con il salirci sopra posizionando la parte del corpo che si vuole allenare (es una gamba per volta), all’ inizio si alzerà la frequenza cardiaca e  i muscoli si contrarranno ma senza sentire particolari dolori. Una sessione di allenamento su pedana si fa di solito in una ventina di minuti dipende anche dalla quantità di muscoli che si vuole stimolare, ed è molto importante fare una pausa di almeno qualche minuto tra un esercizio e l’altro.
Un’ altro apparecchio per la tonificazione muscolare è l’elettrostimolatore.
L’elettrotimolatore al contrario delle pedane viene utilizzato prevalentemente per la riabilitazione per accelerare il repupero del tono muscolare di un arto fratturato.
Le contrazoni muscolari vengono stimolate con degli impulsi elettrici. L’elettrostimolazione può anche essere usata per il dimagrimento,per eliminare la cellulite e rassodare attraverso
una cintura addominale. Viene effettuata da fisiatri, fisioterapisti ecc.. Non tutte le persone possono fare l’ elettrostimolazione specialmente le persone che hanno epilessia, ferite aperte e pacemaker.

Lascia un Commento

L’Autore

Google-Plus-Logo

Stefano Donadio

Da esperto di attrezzature fitness a "ultramaratoneta"...
Da tradizionale buongustaio a "gourmet del bio"...
Lavoro e passione, un connubio perfetto!



facebook_logoSeguimi su Facebook!