Archivio di luglio 2018

CrossFit e Circuiti

IMG_6098Il CrossFit nasce  nel 2000 negli Stati Uniti d’ America e precisamente a Santa Cruz in California, dove è stata aperta la prima palestra “Crossfit” da Gregg Glassman e Laure Jenai. Il Crossfit è una disciplina ginnica che si basa sull’ esecuzione di sollevamento pesi, esercizi aerobici,corsa,arrampicata… ma più precisamente un programma di forza costituito prevalentemente da una varietà di esercizi aerobici,sollevamento pesi e ginnastica aerobica eseguiti in un lasso di tempo medio/ lungo.

Gli esercizi di Crossfit vengono fatti essenzialmente con l’utilizzo di:
bilancieri; sono barre d’ acciaio, di diversa lunghezza e peso su cui vengono applicati dei pesi in ghisa. Con i bilanceri si lavorano una pluralità di muscoli quali: bicipiti,pettorali,tricipiti,spalle,muscoli lomabri e trapezi.
kettlbell; sono dei pesi in ghisa costituiti da una maniglia. Il loro peso varia dai 4 ai 54 kg.
Con il loro sollevamento si va a lavorare sulla resistenza, flessibilità e forza.
palle mediche; sono degli attrezzi realizzati in pelle o in vinile che vengono riempiti di sabbia, il loro peso parte da un minimo di 1 kg a salire e hanno un diametro di 35 mm. Normalmente, vengono utilizzate per la riabilitazione ma negli ultimi anni sono state applicate anche per potenziare la muscolatura.

I movimenti base del Crossfit sono:
Squat: esercizio che si fa partendo da una posizione eretta per poi accovacciarsi con le anche sotto le ginocchia e poi tornare su. Per caricare l’ allenamento si può aggiungere un bilanciere con peso sopra le spalle.
Pull up; Con le braccia attaccate ad una sbarra, bisogna sollevare il proprio corpo portando il mento sopra la sbarra e tornare giù senza toccare terra.
deadlift;  questo esercizio si svolge partendo da una posizione eretta per poi sollevare il bilanciere posto a terra con bacino posto in avanti e braccia dritte, ripetere la stessa operazione al contrario nel momento del rilascio del bilanciere a terra.
Sit up; Con questo esercizio si lavora essenzialmente la parte addominale. Per svolgerlo si  sta sdraiati con le gambe incrociate e si portano su le spalle all’ altezza dei fianchi.

crossfitL’allenamento di Crossfit viene suddiviso in circuiti (WODs) che possono essere a  tempo o  a ripetizioni. I circuiti più famosi sono:
Angie: formato da 100 ripetizioni di pull up,push up,squat e sit up. Questo è un circuito a tempo dove l’obiettivo è impiegare il minor tempo possibile.
Barbara: In questo circuito si aumenta sempre più il carico di esercizi. Si parte da 20 ripetizioni pull up poi 30 di push up,40 di sit up, e 50 di squat. Questo circuito va ripetuto per 5 volte e tra un esercizio e l’altro fare un riposo di max 3 minuti.
Cindy: Questo circuito è composto da 5 ripetizioni di pull up, 10 di push up e 15 di squat. E’ un circuito a tempo che deve essere ripetuto in 20 minuti per il possibile maggior numero di volte.
Helen: In questo circuito bisogna effettuare 400 metri di corsa, 21 ripetizioni con kettlebell da 24 kg e 12 ripetizioni di pull up. Di questo circuito vanno fatti tre giri.
Lynne: Bisogna lavorare con al panca piana, senza pesi e fare pull up. Le ripetizioni vengono scelte in base alla preferenza (fare più ripetizioni possibili) l’ importante è ripetere il circuito almeno 5 volte.

Con il Crossfit si possono trarre benefici sia a livello fisico che mentale. Il crossfit sostanzialmente è un allenamento completo che allena tutte le ossa ed i muscoli, i risultati si intravedono quasi subito e inoltre aiuta a migliorare la forza, flessibiblità,agilità e addirittura la respirazione.

Tante belle parole ma noi i Circuiti li facevamo ben prima del 2000 !!!!!circuiti con almeno 8 postazioni che ripetiamo almeno 3 volte dopo aver fatto 15 minuti di riscaldamento.

IL PING PONG

1528Il Tennistavolo, meglio noto come Ping Pong, nasce a fine ‘800 in Inghilterra. La ditta J Jacques & Son cambiò il nome in Ping Pong perchè era il suono che la pallina faceva quando andava da una parte all’altra. Inizialmente, il Ping Pong era un gioco che veniva praticato per sostituire il tennis perchè era difficile da praticare in inverno e non esistevano strutture al chiuso. Con il passare del tempo questo gioco si diffuse oltre che in Europa anche in Asia e precisamente, prima in Cina poi Giappone e Corea. Nel 1926 nacque la federazione internazionale di tennis tavolo, la I.T.T.F (International Table Tennis Federation)  sempre nello stresso anno fu organizzato  il primo torneo internazionale in Germania, ed a Londra il primo campionato mondiale. Il Ping Pong diventò una vera e propria disciplina olimpica.

 

 

 

 

In Cina, per volontà di Mao Tse Tung, il Ping Pong diventò lo sport nazionale infatti, la Cina si aggiudicò 24 medaglie olimpiche su 28!  Ad oggi, è considerato non più un gioco di svago ma uno sport che secondo dei dati è il più praticato al mondo con oltre 40 milioni di persone.

 

 

Mao_Zedong

 

Per giocare a Ping Pong servono: racchetta, tavolo e pallina:
La Racchetta può essere di qualsiasi dimensione,forma e peso l’ importante è che il telaio  sia piatto e rigido. Le racchette sono nate in legno ma negli ultimi anni sono state perfezionate aggiungendo ad esso  strati di gommapiuma più o meno spessa a seconda dell’ utilizzo, se per attaccare ( meno spessa) o per difendere (più spessa).
La Pallina, ha un peso di 2,7 grammi,un diametro di 40 mm e dentro è vuota. Prima veniva fatta con la celluloide; adesso invece, si preferisce usare il PVC. Può essere sia bianca che arancione.
Il Tavolo, è fatto con materiale legnoso precompresso; viene diviso da una rete in nylon alta 15,25 cm. Generalmente, il tavolo ha una lunghezza di 274 cm, una larghezza di 152,5 cm e altezza di 76 cm. Entrambe le metà del tavolo sono a loro volta suddivise da una linea disegnata sul piano.

Nel gioco del Ping Pong si può giocare sia in singolo che in doppio. Fondamentalmente, le regole sono le stesse in entrambe le modalità, però nel doppio si deve:
– tirare da un campo all’ altro o solo sul lato sinistro o destro ( solo al momento della battuta).
– i giocatori di una coppia devono alternarsi ribattendo la pallina una volta per uno.
– entrambe le metà campo sono divise da una linea disegnata sul tavolo utile solo nel momento della battuta quando si gioca in doppio.

Nei tornei che vengono fatti in Italia, si effettuano 5 set, il vincitore sarà quello che ne vincerà 3. Per vincere un set si devono totalizzare 11 punti se l’avversario ne ha totalizzati meno di 10 sennò si andrà avanti finchè non ci sarà uno scarto di 2 punti. Per quanto riguarda i campionati mondiali, altri tornei internazionali ed olimpiadi si disputano 7 set, chi se ne aggiudica 4 vince. Nei tornei, vengono riservati degli spazi molto ampi per giocare a Ping Pong che devono essere almeno di 12 metri di lunghezza e 6 di altezza.

I Ping Pong si distinguono in due grandi famiglie:
PING PONG Indoor: Cioè Ping Pong adatti per stare all’ interno. Tra i top di gamma troviamo il Garlando Club, dotato di un piano di gioco in legno con rivestimento melaminico, 8 ruote di cui 4 dotate di freni. Inoltre presenta un ottima robustezza (102 kg).
PING PONG Outdoor: sono Ping Pong adatti all’aperto grazie al loro rivestimento in ALU-TEC più multistrati. Tra i migliori troviamo outdoor 10 della Kettler, che ha un meccanismo di sbloccaggio a mano, piedini regolabili in altezza, 4 ruote, bande elastiche laterali per riporre le racchette, innovativo porta palline e morbidi paraspigoli per la sicurezza dei bambini.

 

Tutto quello che devi sapere sul calciobalilla

bigliardinoIl calciobalilla nasce a cavallo tra la prima e la seconda guerra mondiale.
Si discute ancora su chi fosse l’inventore, tra i possibili troviamo il tedesco Broto Wachter e un operaio francese della Citroen e l’inglese Harold Sea Thornton.
Il primo distributore di calciobalilla in Italia è la Garlando, azienda Piemontese nata nel ’54, leader in questo settore e presente sul mercato da oltre 60 anni.
Le  dimensioni del campo da gioco, di norma, oscillano tra i 110-120 di lunghezza e 65-72 di larghezza.
L’accessorio principale del calciobalilla è la pallina. normalmente una pallina standard Garlando ha un peso di 17 gr e un diametro di 33,1 mm.
Oltre alla pallina standard ci sono quelle da competizione che si suddividono in Pro Play e High Control:
Le Pro Play sono in Tecnopolimero, hanno una superficie leggermente ruvida, è più leggera e piccola dell’High Control, permette maggiore velocità unitamente all’elevato controllo; Diametro 34 mm , peso 25 gr circa.
Le Palline High Control sono in Tecnopolimero con superficie leggermente ruvida, che permette un’elevato controllo, adatta per effettuare tiri complessi e di grande perfezione.
Diametro 34,5 mm , peso 27 gr.

Possiamo distinguere i calciobalilla in due macrocategorie:

Calciobalilla da ESTERNO: il campo può essere sia in vetro che in laminato. Generalmente, questi tavoli hanno il campo da gioco in laminato plastico incollato sulla base con speciali colle non idrosolubili. Il bigliardino da esterno più venduto è il G-500.
Anche il mobile è rivestito in laminato plastico resistente all’ acqua e incollato al mobile anch’esso con colle non idrosolubili.
Anche le gambe o sono in metallo o viene fatto un trattamento che permette di resistere all’acqua; le aste sono in acciaio e vengono generalmente trattate con cromatura antiruggine a più strati.
Infine, le linee che delimitano il campo da gioco sono serigrafate con inchiostri speciali resistenti all’acqua.
Garlando ha brevettato anche un modello di calciobalilla con il vetro di protezione sopra il mobile per non far andare la sporcizia (foglie,polvere,acqua) all’interno del campo da gioco; inoltre attutisce anche il rumore della pallina, ed evita che la pallina esca dal campo e possa rompere qualche complemento d’arredo.

 

Calciobalilla da INTERNO: I mobili vengono fatti in compensato multistrato (MDF).
Le aste sono sempre in acciaio ad alta resistenza alla torsione e con cromatura antiruggine. Garlando utilizza cuscinetti a sfera in acciaio per un ottimale scorrevolezza delle aste.
Gli ometti sono in materiale plastico indistruttibili (moplen). Ci sono dei modelli con l’aggiunta del vetro temperato sopra il piano di gioco che permette un miglior scorrimento della pallina.
I calciobalilla possono avere le aste uscenti o rientranti.
Le aste rientranti o telescopiche sono consigliate per chi ha dei bambini in casa in quanto la parte finale dell’ asta resta all’interno del mobile e quindi non esce dall’altra parte come per le aste uscenti.

IMG_9732-minPochi sono a conoscienza che esistono dei calciobalilla richiudibili: un esempio è il master pro e il foldy della Garlando, le gambe si possono ripiegare all’interno del mobile per poi essere riposto in verticale in modo da occupare il minimo spazio.
Altre due categorie, sono il calciobalilla linea bar e free.
Il calciobalilla linea bar ha la particolarità di possedere la gettoniera. Esistono vari tipi di gettoniere: meccanica, elettromeccanica,elettronica con sistema garl 2001.
– 1)Meccanica: può essere programmata per qualsiasi moneta o gettone di diametro compreso tra 19 e 32 mm ( lo stesso vale per le altre). Ci sono 4 modelli diversi ( senza contropartite,con contropartite,con contropartite protetto ed espulsore).
Tutti e 4 i modelli sono dotati di un meccanismo che impedisce di azionare la gettoniera 2 volte
– 2)Elettromeccanica: Il sistema elettromeccanico può accettare per un credito fino a 4 monete dello stesso tipo, programmando una scheda crediti con microinterruttori. E’ dotata di pulsante di espulsione per monete false o difettose ( presente anche in quella meccanica); ha un contascatti elettromeccanico anti- manomissione e non resettabile che consente di verificare la corrispondenza tra l’importo incassato e il numero delle partite giocate. L’alimentazione è affidata a una batteria ricaricabile che può durare oltre 12 mesi prima di una nuova ricarica. Il sistema di rilascio delle palline è motorizzato in maniera che le palline non rimangano mai bloccate nel meccanismo interno.
– 3)Elettronica con sistema garl 2001: realizzata in due versioni, a batteria con gettoniera dotata di sensore wake-up oppure con connessione alla rete elettrica; ha una programmazione molto facile con innumerevoli possibilità di variare crediti e bonus. E’ dotata di display a cristalli liquidi che visualizza il valore delle monete inserite, il numero dei crediti in memoria, il numero totale delle partite giocate e l’incasso totale.
La linea free, è caratterizzata da modelli senza gettoniera dove il recupero delle palline avviene manualmente dietro la porta.
Con Garlando è anche possibile personalizzare il calciobalilla scegliendo grafica colore, si può richiedere addirittura un calciobalilla con 8 aste per parte o più.

Garlando realizza anche una linea di calcio balilla professionali omologati FICB con targhetta di serie. I calcio balilla omologati FICB sono dotati di livella per verificare la pendenza, il piano di gioco è in vetro antiriflesso, la porta il feltro per attutire il rumore, le molle più corte per eliminare i punti ciechi e sono dotati di aste telescopiche.

Perchè fare sport

PERCHE’ FARE SPORT?

Un dato fornito dall’ ISTAT, afferma che in Italia muoiono all’ anno 600 mila persone. Le cause principali sono riconducibili a malattie ischemiche del cuore, malattie celebrovascolari e altre malattie del cuore. Per combattere queste malattie l’ ideale sarebbe fare un’ attività sportiva perchè lo sport permette di sviluppare il cuore e renderlo più forte. Oltre a migliorare il nostro cuore e prevenire malattie cardiovascolari lo sport aiuta a: migliorare il metabolismo, perdere peso e quindi migliorare il nostro fisico, rinforzare i muscoli e dabuon umore.

Sempre un dato ISTAT, afferma che in Italia il 39,1% della popolazione non pratica sport. Sembra poco ma espresso in abitanti sono quasi 30 milioni.

Ma al mare vedo tutti fuori forma e con la pancia!!!!! Tranne che a Formentera!!!!! :)

Oltre ai problemi legati al cuore e cardiovascolari elencati in precedenza,la mancata attività fisica comporta problemi come: continui acciacchi perchè i muscoli e le ossa riescono  sempre meno a sopportare il movimento, il metabolismo cambia e aumenta la massa grassa(quando non si fa sport si è abituati a mangiare cibi non salutari),ci si stressa più facilmente ( l’attività fisica aiuta a scaricare la tensione) e si dorme male.

Più sport si fa meglio si sta?

Questa affermazione non è esattamente corretta. Durante la settimana è sconsigliato superare le 7 ore e mezza di attività fisica intensa, perchè potrebbe aumentare il rischio di calcificazione delle coronarie. La calcificazione delle arterie consiste in depositi di calcio sulle arterie coronarie che, insieme alle note placche aterosclerotiche (composte da varie sostanze fra cui il famoso colesterolo), sembrano aumentare il rischio di infarto e altri eventi cardiovascolari.

Il mio consiglio è quello di praticare sport regolarmente  da quando si è piccoli 5-6 anni,di continuare a farlo soprattutto durante il pediodo dello sviluppo fisico,di affiancare ad esso una sana e corretta alimentazione e di svolgerlo con continuità senza esagerare.  7 ORE LA SETTIMANA SONO 1 ORA AL GIORNO!!!! NON E’ POCO!!!!

L’ ATTREZZO CHE NON DEVE MANCARE IN CASA!

L’ ATTREZZO CHE NON DEVE MANCARE IN CASA!

Le Ellittiche, sono uno tra gli attrezzi da Home Fitness più acquistati. L’Ellittica permette di simulare la camminta nordica o lo sci di fondo. Consente di fare un allenamento  completo in quanto si muovono braccia e gambe. Per chi la utilizza per le prime volte,è  consigliato fare un allenamento per un massimo di 15 min in quanto è un allenamento molto intenso dove si bruciano molte calorie.Per quanto riguarda la posizione, è importante sapere  che con il corpo si deve stare dritti e non piegati. La pedalata può essere effettuata sia in avanti che all’ indietro. Con quella in avanti andiamo a lavorare sui quadricipiti, glutei ed addominali, mentre con quella all’ indietro alleniamo i muscoli posteriori della coscia.Con il movimento delle braccia, andiamo a lavorare su tutti i muscoli delle stesse e le spalle . Inoltre, si possono trarre benefici per quanto riguarda la resistenza cardiaca.

Le ellittiche possono avere il volano anteriore e posteriore.

-I pedali sono regolabili e si possono collocare all’ altezza desiderata.

– Le ellittiche sono dotate di resistenza che serve per intensificare l’ allenamento e può essere manuele( tramite pomello) o magnetica attraverso la console.

L’ ellittica è un attrezzo che secondo me non dovrebbe mancare in casa di nessuno perchè garantisce un allenamento completo,permette di allenarsi a qualsiasi ora in quanto è un attrezzo silenzioso e come detto in precedenza fa bruciare moltissime calorie! Glutei e gambe al TOP!!!! zero pancia!!!!

L’Autore

Google-Plus-Logo

Stefano Donadio

Da esperto di attrezzature fitness a "ultramaratoneta"...
Da tradizionale buongustaio a "gourmet del bio"...
Lavoro e passione, un connubio perfetto!



facebook_logoSeguimi su Facebook!