Archivio di giugno 2012

Tapis Roulant NordicTrack T15

Tapis Roulant NordicTrack T15 clicca per vedere il video.

Tapis Roulant T15

Miglior tapis roulant 2012 NordicTrack T15

Il miglior Tapis Roulant del 2012: Il NordicTrack T15 il massimo della tecnologia

QuadFlex ™ ammortizzamento

Riducee l’impatto sulle articolazioni con 8 molle + elastomeri di ultima generazione, sistema di ammortizzazione urti. Con quattro punti (per lato) di ammortizzazione, si ottiene la protezione quattro volte e quattro volte il comfort.
iFit ® compatibile

Get Smarter allenamenti e risultati più rapidi con iFit ® *. Con allenamenti powered by Google Maps ™, formazione con Jillian Michaels( e controllo automatico della velocità e controlli inclinazione) questa tecnologia wireless è l’esperienza definitiva allenamento! Ora è possibile personalizzare il proprio programma di fitness, allenamento ricevere download automatici e gestire il tuo profilo online. * Richiede iFit ® modulo wireless che viene venduto separatamente. Acquista un iFit ® modulo wireless. Prenditi gli infiniti benefici che derivano dalla formazione con la tecnologia oggi iFit ®.

Space Saver ® Tapis Roulant pieghevole

Questo sistema brevettato, design rivoluzionario permette al tapis roulant di ripiegare in verticale per lo stoccaggio. Per rendere ancora più semplice, questo tapis roulant include un forte shock che vi aiuterà a sollevare il ponte con una spinta facile.

CardioGrip ™ Cardiofrequenzimetro

Ottieni il massimo da ogni allenamento attraverso il monitoraggio della frequenza cardiaca con sensori integrati nel manubrio. Allenatevi nella zona di allenamento giusto per i vostri obiettivi.

Prendi l’allenamento che si desidera con 20 built-in applicazioni allenamento. Scegli tra cinque ad alta intensità, 5 velocità, pendenza 5 o 5 calorie-burn allenamenti per ottenere i risultati desiderati! La navigazione semplice delle applicazioni rendono semplice e veloce per scegliere il tuo allenamento e andare avanti!
7 “display retroilluminato con Racetrack ™

Perfettamente chiare e di facile lettura, questo display retroilluminato ha un ampio angolo di visione così non importa quanto alto o basso che sia, puoi sempre tenere traccia dei vostri progressi allenamento. Esso visualizza la velocità, tempo, distanza, pulsazioni e calorie bruciate.
AutoBreeze ™ Workout Fan Ventilatore

Questa ventola  cambia automaticamente il flusso d’aria per abbinare la vostra velocità di allenamento. Se si preferisce un ambiente definito, basta selezionare basso, medio o alto. Questa tecnologia innovativa vi aiuterà a mantenere il sangue freddo, mirata e sulla strada per il successo.
Music Port Compatibile con iPod ®

Allenatevi con il tapis roulant Nordictrack T15 al ritmo della vostra musica preferita con questo sistema integrato di audio. Collegate il vostro iPod ® * o lettore MP3, nel Interplay Music Port ™ per una qualità audio imbattibile.

L’apparato cardiovascolare in relazione agli sport di resistenza

il sistema vascolare

il sistema vascolare

 

L’allenamento dell’apparato cardiovascolare ha come scopo quello di costruire una riservacapace di far fronte alle aumentate richieste funzionali necessarie in gara.

I più importanti meccanismi della riserva cardiaca sono 4:

1- la ridistribuzione della gittata cardiaca

2- l’aumento dell’estrazione dell’ossigeno

3- l’aumento della gittata pulsoria

4- l’aumento della frequenza cardiaca

la ridistribuzione della gittata cardiaca in caso di necessità ha il significato di favorire l’apporto ematico del cuore, al cervello e ai tessuti che necessitano di un suo improvviso aumento, sacrificando momentaneamnte quegli organi che hanno meno bisogno di sangue.

Legumi, Cereali , Pesce

Gli alimenti che non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole sono: Legumi e Cereali

I legumi, fagioli,ceci,fave, lenticchie ma anche piselli ,fagiolini , arachidi e soia sono da considerarsi legumi sono alimenti ricchi di proteine , carboidrati e grassi insaturi.

I legumi danno gonfiore solo nel caso in cui non siamo abituati a mangiarli, infatti vanno mangiati spesso e iniziare in maniera graduale.

I cereali integrali sono, riso, farro,avena,orzo. Il riso integrale è ricco di TRICINA che è un forte antinfiammatorio.

Altri cibi antinfiammatori sono: sgombro,olio extra vergine d’oliva, frutti di bosco barbabietola.

Le proteine del pesce hanno un alto valore biologico, la maggior parte del grasso è insaturo cioè ripulisce le arterie , il nostro corpo non è in grado di produrre  omega 3 , il pesce pescato ha più omega 3 di quello allevato. L’unico rischio del pesce è la presenza di mercurio ma in quello di allevamento i pesci subiscono dei trattamenti in più bisognerebbe valutare la qualità dei mangimi utilizzati (tutto questo si traduce in omega 6 che infiammano).

Il pesce surgelato se ha un retrogusto di ammoniaca denuncia scarsa qualità di conservazione.

Una cottura ideale per il pesce è al cartoccio o al vapore.

Il pesce azzurro può anche essere fritto perchè gli omega 3 non si deteriorano.

Calcolare l’indice glicemico

Relatività delle Tabelle

Ogni alimento ha un suo indice glicemico che potrebbe anche essere influenzato dal tipo di cottura (ad es le carote cotte hanno un indice glicemico più alto di quelle crude, altro aes le gallette di riso hanno un indice glicemico più basso di quello bollito), oltre che dalla cottura l’indice glicemico cambia in base alla presenza di grassi o di proteine o di fibra idrosolubile in quanto  questi elementi rallentano l’assorbimento dei carboidrati.

L’uso di carboidrati  a basso indice glicemico favorisce l’utilizzo dei grassi, tale pratica è molto importante per gli sporti di fondo, di endurance.

La misurazione dell’IG (indice glicemico) è soggetta a molte variazioni a seconda del grado di maturazione di un alimento, dalla
cottura, dalla forma dell’alimento,dal soggetto. Le tabelle sono utile come guida nella scelta dei cibi manon come valore assoluto.

Molte sono le possibili spiegazioni per giustificare la diversa capacità degli alimenti di provocare risposte glicemiche ed insulinemiche.

Queste ad esempio variano al variare della forma dei chicchi di riso (es riso basmati ha un indice glicemico inferiore rispetto al riso bianco). Anche il tipo ed il grado di cottura sembrano influire sulla risposta metabolica degli alimenti; il tipo e la qualità delle fibre alimentari associate alla dieta, le fibre idrosolubili hanno un effetto metabolico di rallentato assorbimento di Glucosio in grado di mantenere costante nel tempo senza brusche oscillazioni il valore della Glicemia.

I cibi con migliori Indici Glicemici sono i legumi (piselli, fagioli, lenticchie), anche per la loro ricchezza in fibre idrosolubili. All’interno di pasti misti l’utilizzazione prevalente di cibi a basso Indice Glicemico comunque favorisce il controllo glicemico.

Come sappiamo gli alimenti ad alto Indice Glicemico sono prevalentemente composti da Carboidrati, per questo si potrebbe cadere nell’errore nutrizionale di ridurre la dose giornaliera di Zuccheri ed Amidi. La combinazione alimentare con verdura e altri alimenti ricchi di fibra idrosolubile è in grado di regolarizzare l’assorbimento intestinale di Glucosio con il risultato di mantenere costante nel tempo la concentrazione di Glucosio nel sangue.

Possiamo affermare che valori sotto i 55 indicano un valore basso di indice glicemico medio fino a 70 e alto sopra i 70.

Il carico glicemico è un indicatore quantitativo che si ottine moltiplicando l’indice glicemico per la quantità di carboidrati presenti nell’alimeto e dividendo per 100.

Pasta indice glicemi= 57

Qunatità di carboidrati in 100 gr = 80

Cg 57 x 80 /100 = 46,5

 

Mela indice glicemico =39

quantità di carboidrati in 120 gr= 12 gr

39×12/100= 4,68

generalmente le tabelle calcolano l’indice glicemico o in rapporto al glucosio o in rapportom al pane bianco.

La tabella dell’indice glicemico e del carico glicemico  va presa come riferimento in quanto l’indice glicemico di un alimento può variare in base alla conservazione, al metodo di cottura, al tempo di cottura, dalla varietà, dal tempo di raccolta, dall’indicazione geografica e per ultimo ma non meno importante dalla ricetta (la pasta ha un determinato IG ma condita l’IG cambia e anche di molto a secondo del tipo di condimento)

 

Dieta a Zona

La Dieta a Zona si basa sul controllo della Glicemia.enerzona

Un forte aumento della glicemia porta nel giro dim pochi minuti ad un suo brusco calo. Se l’aumento della glicemia è importante questo può portare ad un accumulo di grasso.

Se l’innalzamneto della glicemia è lieve e costante ne comporta una stabilità dell’appetito.

Controllo della glicemia e giusto apporto proteico costituisce il segreto di un ottimo regime alimentare.

es. gli alimenti a basso indice glicemico sono: verdure,soia,yogurt bianco,fruttosio,frutta,orzo perlato.

es. gli alimeti ad alto indice glicemico sono: zucchero,patate,pane bianco,riso bianco,miele,cracker,grissini.

Le proteine hanno anche un effetto saziante e quindi il controllo dell’appetito risulta semplice e naturale.

I grassi sono fonte di energia e proteggono il cuore,il fegato i reni ecc. I grassi non hanno influenza sull’insulina e quindi non sono direttamente responsabili  dell’ingrassamneto. I grassi rallentano l’immissione in circolo dei carboidrati e quindi influiscono positivamente sull’insulina.

La strategia a zona si basa su 4 punti fondamentali:

  1. alimentazione:  proporzioni 40% carboidrati 30% proteine 30% grassi che deve essere mantenuta sempre in tutti i pasti principali
  2. integrazione:  uso regolare di omega-3
  3. attività fisica:  è un  importante aiuto a livello ormonale, stile di vita sano e tanti benefeci per la salute ed il benessere generale
  4. rilassamento mentale : dedicare del tempo al relax

Il latte fa bene?

L’uomo è l‘unico mammiferoche beve il latte di un’altro essere vivente!!!.

Latte

Latte

Andrebbe bevuto solo il latte materno fino a 6 mesi di vita.

Il latte non ha tutti questi effetti positivi. Dopo 3 anni di vita il latte non viene più digerito nell’intestino con conseguenti problemi alla colite.

Il latte produce DGF1 che è una molecola che aiuta la riproduzione cellulare.

Chi beve latte ha un maggior numero di tumori alla mammella,prostata e colon.

Il latte e i latticini non aiutano chi ha l’ostoporosi in quanto le proteine animali sono ricche di zolfo e il nostro organismo per abbassare il Ph richiama il calcio dalle ossa!!!.

I latticini hanno un carico energetico enorme e quindi andrebbero mangiati 1 volta alla settimana. (Il pesce con le lische tipo le alici aiutano conro l’ostoporosi).

Se vogliamo bere latte possiamo bere il latte di riso, soia, kamut,avena, mandorla.

Il latte vegetale non ha problemi di digestione.

Molte persone non sono in grado di assumere latte e latticini per carenza dell’enzima lattasi, quello che scinde il lattosio,lo zucchero del latte, nei suoi digeribbili componenti, glucosio e galattosio.

Alcuni cibi ricchi di calcio (mg/100 gr di alimento):

  1. tuorlo d’uovo 400 mg
  2. mandorle,noci 200 mg
  3. fichi secchi 180 mg
  4. polpo,sgombro,aringa 180 mg
  5. cavoli,broccoli,rape 140 mg
  6. ceci,fagioli,lenticchie 130 mg
  7. carciofi,cicoria,radicchio,spinaci 100 mg
  8. cipolle,carote,bietole 50 mg
  9. cereali integrali 30 mg

 

I Grassi

I Grassi non sono tutti uguali, esistono grassi Saturi,Monoinsaturi,Polinsaturi e Idrogenati.

Saturi: si trovano prevalentemente nel grasso delle carni dei mammiferi di terra,nel lardo,nello strutto,nel burro,ma anche in alcuni olii di semi. Tutti questi alimenti sono sconsigliati.

Monoinsaturi:si trovano nell’olio di oliva extravergine, nelle mandorle, nell’avocado, noci ecc… . Tutti questi sono consigliati

Polinsaturi: fra i grassi essenziali co sono gli omega-6 e gli omega-3, i primi si trovano in molti oli utilizzati nella produzione di alimenti e nell’olio di semi, i secondi si trovano nel pesce.

E’ importante mantenere il corretto rapporto tra omega 3 e omega 6.

Idrogenati: sono costituiti inizialmente da grassi polinsaturi cioè olii vegetali che vengono trattati e si trasformano in saturi e diventano pericolose per la salute.

Ricordatevi sempre che l’attività fisica è alla base di qualsiasi piramide alimentare. L’attività motoria è alla base di uno stile di vita sano.

L’Autore

Google-Plus-Logo

Stefano Donadio

Da esperto di attrezzature fitness a "ultramaratoneta"...
Da tradizionale buongustaio a "gourmet del bio"...
Lavoro e passione, un connubio perfetto!



facebook_logoSeguimi su Facebook!