Meglio al coperto!

Il tapis roulant è un ottimo strumento per allenarsi quando il termometro precipita, è buio o diluvia.
Però quando si sale sul nastro è importante avere un piano d’azione, così non solo il tempo ti passerà più in fretta, ma migliorerai il tuo stato di forma più che se corressi sempre lo stesso tipo di allenamento.

Ecco 4 esempi di lavori a eseguire sul tapis roulant nei giorni in cui non ti va proprio di mettere il naso fuori dalla porta.

I 15 VELOCI:

Questo allenamento è ideale per quando hai poco tempo.
Corri piano per 3 minuti, quindi aumenta gradualmente la velocità fino a raggiungere un ritmo veloce e mantienilo per 2 minuti (va bene se hai il fiatone nel finale).
Cammina per 30 secondi. ripeti la sequenza “veloce-cammino”. Ripetila un’altra volta ma allunga il tratto veloce a 3 minuti. Cammina per 30 secondi. Ripeti. Cammina un pò per defaticare.

I 30 ALTERNATI:

Riscaldati per 6 minuti alternando 30 secondi di corsa e 30 di camminata. Poi aumenta di un pò il ritmo e corri per 30 secondi. Cammina per 30 secondi.
Continua con questa alternanza di 30″-30″, aumentando leggermente il ritmo ad ogni frazione di corsa. Fai più coppie che riesci, ma senza stremarti.

LUNGO FRAZIONATO:

Aumenta la velocità fino a un passo che riesci a sostenere abbastanza agevolmente. Corri per 2 minuti, poi cammina per 1 minuto.
Ripeti per 3 volte questa sequenza 2:1. A questo punto cambia sequenza aumentando la durata della corsa a 3 minuti e camminando sempre un minuto. ripeti per 3 volte questa nuova sequenza 3.
Termina l’allenamento correndo due sequenze 2:1 seguite da due sequenze 1:1.

COLLINARE:

Corri per 3 minuti a un ritmo facile. Porta al 2% l’inclinazione del tapis roulant per 1 minuto, poi portarla al 4% per un altro minuto.
Abbassa la pendenza e recupera un minuto. Aumenta al 4% e corri per 2 minuti. Alterna due minuti di corsa in salita a un minuto di corsa lenta in piano. più a lungo possibile.

Lascia un Commento

L’Autore

Google-Plus-Logo

Stefano Donadio

Da esperto di attrezzature fitness a "ultramaratoneta"...
Da tradizionale buongustaio a "gourmet del bio"...
Lavoro e passione, un connubio perfetto!



facebook_logoSeguimi su Facebook!