Informazioni utili sui tapis roulant

Il tapis roulant, al contrario di quello che si può pensare, è spesso consigliabile per persone obese o anziane che hanno semplicemente bisogno di camminare. A livello tecnico, un buon tappeto dispone di una consolle con l’indicazione di: tempo d’esercizio, distanza percorso, consumo calorico e di una chiave di sicurezza ‘a strappo’, che consente di bloccare il tappeto in caso di caduta (caratteristiche base).
Il tapis roulant deve essere ammortizzato, al fine di prevenire microtraumi alle caviglie, alle ginocchia e alla schiena. Il perchè è legato alla meccanica stessa del correre, che provoca vibrazioni e shock su tutte le articolazioni, compresa la colonna vertebrale. Questi inconvenienti si sono acuiti negli ultimi anni, con l’invenzione delle superfici dure e perfettamente orizzontali sulle quali tutti noi ormai ci spostiamo, come l’asfalto. La corsa sull’asfalto infatti, rende gli impatti e le vibrazioni sempre uguali e con angolazione costante facendo un pessimo servizio alla nostra schiena. E’ per questo che tutte le ditte che costruiscono scarpe sportive progettano sempre più suole ammortizzate per assorbire questi “colpi” poco salutari.
Quasi tutti i tappeti attualmente in commercio hanno la possibilità di variare l’inclinazione del piano (meccanicamente o elettronicamente nei modelli più evoluti) e la possibilità di tenere sotto controllo la frequenza cardiaca (con cardiofrequenzimetri digitali o a fascia toracica).
Caratteristiche di ogni tapis roulant
Il motore
La potenza del motore (si misura in cavalli o Watt) di un tapis roulant è uno degli elementi più importanti per la maggior o minor durata della “vita” del nostro tapis roulant. Più alto è il numero dei cavalli disponibile, più il tapis roulant sarà resistente agli sforzi e più a lungo funzionerà (non scendere mai sotto 1,5 hp). Bisogna informarsi che i cavalli indicati dal produttore non siano quelli massimali, ossia la massima potenza sprigionabile dal motore, ma che siano quelli che il motore può garantire costantemente, per tutta la durata dell’esercizio e non solo durante i picchi di massima intensità.
Dimensioni
Il prezzo di un tapis roulant può variare a seconda della dimensione del tappeto, in maniera particolare della superficie di corsa. La scelta di un tappeto più o meno lungo o più o meno largo dipende essenzialmente dalla corporatura di chi ci dovrà correre. Nel caso di una persona obesa o di elevata altezza è consigliabile un tapis roulant dalla superficie di corsa più ampia.
Programmi
quasi tutti i tapis roulant sono dotati di un numero di programmi pre-impostati che simulano diverse tipologie di percorso e quindi di esercizi, consentendo di raggiungere diversi obbiettivi. In particolare i tapis-roulant che dispongono dei programmi di frequenza cardiaca pre-definita aiutano a realizzare esercizi mantenendo il battito costante (è lo stesso tapis-roulant che aumenta o diminuisce il ritmo della corsa in base al battito cardiaco rilevato in tempo reale). Tali esercizi a ritmo cardiaco predefinito sono consigliabili a chi vuole diminuire di peso o aumentare la resistenza aerobica. L’uso o meno di tali programmi dipende esclusivamente dai gusti personali: ci sono persone che si allenano solo con essi mentre altre, invece, che preferiscono correre” liberamente”, imponendosi da soli un proprio ritmo.
Assorbimento Impatto
L’ammortizzazione di cui deve essere dotata la superficie di corsa è un elemento importante per evitare infortuni e dolori, in modo particolare a caviglie, ginocchia e schiena. I migliori tapis roulant presenti sul mercato hanno in dotazione un sistema di ammortizzazione; si può avere: inserti in gomma tra la struttura portante e la pedana di corsa, sistemi a molla, sistemi misti molla più gomma o molla più ammortizzatore ad aria; ci sono anche sistemi piu’ sofisticati con sistemi di controllo e regolazione della risposta elastica del tappeto ecc… Il tapis roulant usato con continuità è uno strumento eccellente per il benessere e la salute della persona. Il confort,la facilità di utilizzo del tappeto e la possibilità di regolazione della velocità ne consentono l’uso in totale sicurezza a persone di tutte le età, anche con problemi di sovrappeso o che debbano intraprendere una riabilitazione cardio-circolatoria o una riabilitazione funzionale post traumatica.
La camminata veloce (walking) e la camminata su pendenze accentuate infatti è l’esercizio più indicato per perdere peso in tempi brevi ed in modo duraturo, poichè comporta un notevole dispendio calorico, generando un’azione riducente sulla massa grassa e tonificante sulla muscolatura. La corsa a basse velocità (jogging) sviluppa il tono e la resistenza muscolare e respiratoria, mentre la corsa veloce (running) permette un allenamento cardiocircolatorio più sostenuto e il raggiungimento del massimo sforzo. Per tutte queste caratteristiche il tapis roulant si rivela veramente un ottimo personal trainer, e il migliore articolo sportivo per la casa per rimanere sempre al TOP della forma.
Correre tre o quattro volte la settimana, sarebbe l’ideale per la propria salute fisica. Solo chi aspira al grande sogno di una maratona, come è moda in questi anni, dovrà fare di più. Solitamente si sceglie come percorso una pianura; ma i podisti del mezzo fondo, le corse da 2000 / 5000 metri (che sono quelli più vicini ai jogger amatoriali ), consigliano per motivi sia tecnici che psicologici di individuare un luogo in cui sono presenti delle brevi salite di 100 o 200 metri che saranno ideali per variare il tipo di sforzo. Creare dei traguardi ricorrenti e non annoiarsi. infatti, per chi inizia ad aumentare i tempi, diviene fondamentale. Un’altra caratteristica sono “gli allunghi” cioè tratti di corsa a velocità maggiore da eseguire o periodicamente alternandoli al Jogging, oppure da eseguire alla fine, facendone 2 o 3 alternati a corsa lenta. E’ un ottimo risultato giungere a tre sedute settimanali di un’ora ciascuna, ma si può anche provare a prepararsi per una delle tante corse amatoriali della domenica, insistendo sugli aspetti più impegnativi. Per quanto riguarda la progressione: una persona in buona forma, all’inizio può correre per 20 minuti, e arrivare poi ad un’ora continuativa, nel giro di 6 mesi. Ma quest’ultimo obiettivo non è assolutamente indispensabile, ma da riservare solo ai più esigenti. Il tapis roulant è salute e benessere ma è anche moda! Il tappeto vicino alla scrivania fa “figo”. Se le tendenze fanno anche bene alla salute… ben vengano!

Lascia un Commento

L’Autore

Google-Plus-Logo

Stefano Donadio

Da esperto di attrezzature fitness a "ultramaratoneta"...
Da tradizionale buongustaio a "gourmet del bio"...
Lavoro e passione, un connubio perfetto!



facebook_logoSeguimi su Facebook!