Articoli marcati con tag ‘come scegliere un tapis roulant’

Come scegliere il Tapis Roulant

TAPIS ROULANT ISPO 2012Gli elementi fondamentali nella scelta di un tapis roulant sono: il motore, la superficie di corsa e la pesantezza del Telaio.

Un motore sottodimensionato tende a scaldarsi anche dopo 15/20 minuti di utilizzo e che la temperatura (oltre i 60-65° C) è il peggior nemico del motore elettrico. Oltrei 60 gradi il motore perde progressivamente e in modo definito la propria potenza per effetto della smagnetizzazione dei magneti. Surriscaldare il motore porta alla rottura dello stesso.
La vita del Vostro tapis roulant dipende molto dalla scelta corretta del motore. Cosa vuol dire un motore sottodimensionato? Sicuramente più è potente il motore, maggiore sarà la sua durata nel tempo. Più si è pesanti, parlo di peso corporeo, più è facile “bruciare” un motore. Per evitare inconvenineti persone sopra gli 80 kg devono acquistare un tapis roulant con un  motore di almeno 3 HP. Attenzione se parlo di 3 HP vuol dire 3 cavalli continui, il famoso peak o picco che trovate in molti siti web è un dato che non deve essere preso in considerazione, in quanto è il punto di rottura del motore e spesso è un dato finto indicato solo per cercare di “aumentare” le caratteristiche tecniche del motore del tapis roulant.

La larghezza minima del nastro di un tapis roulant elettrico è stabilita per legge in 40 cm, infatti nei tapis roulant magnetici troviamo nastri anche più stretti.
Recentemente si utilizza più spesso il valore della “superficie di corsa” piuttosto che quello della “larghezza del nastro“.
Per larghezza della “superficie di corsa” si intende lo spazio utile di corsa, ottenuto sommando alla larghezza del nastro lo spazio a destra e a sinistra dello stesso fino alle fasce laterali.
Generalmente infatti tra il nastro di corsa e le fasce laterali c’è sempre uno spazio di 10-20 mm che è a tutti gli effetti spazio utilizzabile per la corsa. La larghezza della superficie di corsa è un dato che ci dà comfort, più mentale che reale in quanto in realtà quando corriamo utilizziamo solo 9 cm e quando camminiamo ne usiamo 25 !!!!

La solidità del Tapis roulant è data dalla struttura del telaio. Il Tealio deve essere pesante e ben saldato, i tapis roulant leggeri non avranno certamente una buona struttura. Consiglio di acquistare un tapis roulant che abbia almeno un peso superiore al proprio peso corporeo.  Un Treadmill (tapis roulant in inglese) pesante sarà anche più silenzioso, con meno vibrazioni ed oscillazioni.

Oltre a queste 3 caratteristiche fondamentali nella scelta del tapis roulant, dovete accertarvi che la tavola del tapis roulant sia ammortizzata, generalmente avviene con elastomeri o sistemi similari. I Tapis roulant venduti nei negozi o siti specializzati di solito sono tutti ammortizzati mentre quelli in vendita nei supermercati no. Altre caratteristiche da valutare sono: I programmi HRC con fascia cardio, l’interattività,le casse audio,  vano portaoggetti, dimensioni del display, leggibilità della console.

Come scegliere il tapis roulant ?

Il tapis roulant va scelto in base al peso, altezza dell’ utilizzatore e  dalle ore di utilizzo settimanale del tapis roulant.

tapis roulant da tapis roulant store

tapis roulant da tapis roulant store

Tutto questo ragionamnto viene fatto se si vuole trovare il tapis roulant con il miglior compromesso prezzo prestazioni altrimenti come avviene per tutte le cose chi più spende meglio si trova.

Tendenzialmente posso affermare che i tapis roulant sopra i  mille euro di spesa possono andare bene per qualsiasi utilizzo casalingo, sotto questo budget di spesa invece dobbiamo andare a ragionare sui paramatrei sopra citati. Spesso i clienti cadono nell’errore di prendere in considerazione solo la propria andatura di corsa o camminata, partendo dal presupposto che più piano si va meno si deve spendere…. invece può essere valida la regola meno peso meno spendo.

Le donne sotto i 60 kg di peso sono le utilizzatrici del tapis roulant che possono spendere meno rispetto alle altre tipologie di clienti e viceversa gli uomini molto pesanti sono quelli che devono investire di più.

Da questo ragionamento ho escluso la categoria degli atleti in quanto i podisti professionisti o amatori avanzati pur pesando poco necessita di velocità massime elevate (almeno 20 km/h) e prodotti molto pesanti per avere maggior stabilità sul tapis roulant.

 

 

 

L’Autore

Google-Plus-Logo

Stefano Donadio

Da esperto di attrezzature fitness a "ultramaratoneta"...
Da tradizionale buongustaio a "gourmet del bio"...
Lavoro e passione, un connubio perfetto!



facebook_logoSeguimi su Facebook!