Archivio di marzo 2015

Lezione su Sport e Alimentazione

Prima serie di incontri con le Scuole Elementari di Perugia e dintorni per affrontare il tema dello sport e della corretta alimentazione.

Durante le lezioni ho cercato di stimolare la “Curiosità” dei bambini  nei confronti dell’approccio mentale allo sport e più nello specifico nella corsa.

Approccio mentale utile anche in altre circostanze della Vita.

Nelle lezioni tenute nella Scuola Elementare Omicomprensivo “Mameli-Magnini” di Deruta si è discusso anche di tematiche inerenti ad una corretta alimentazione.

 

Cliccando sul link sottostante è possibile visionare la mia presentazione utilizzata in questi incontri:

Filosofia dello sport e alimentazione

tè Macha

matcha

Bere il tè non ti trasformerà in un atleta di resistenza super come Forsberg o Jornet . Ma il tè ha dimostrato di avere benefici che aumentano la prestazione se consumato prima, durante o dopo una corsa.

Tecnicamente , il tè si riferisce alle foglie della pianta Camellia sinensis , che producono bianco , giallo, verde , oolong e tè nero . In questi giorni , tuttavia, il termine tè è venuto a comprendere qualsiasi combinazione di foglie, erbe e frutta che , quando immerso in acqua calda , si traduce in una bevanda aromatizzata , e ora ci sono molte più varietà disponibili dell’ over – ricco Lipton di tua nonna.

Come sostituto per il caffè pre -run , il tè con caffeina può fornire energia di lunga durata , senza dare problemi . ” La caffeina del tè ha un rilascio graduale e prolungato , in contrasto con il picco iniziale e rapido declino che si ottiene da caffè “, spiega Brandon Schoessler , fondatore della Sportland Tea Company . ” Ciò significa che hai piu ‘ gas nel serbatoio ‘ , per così dire , senza la fretta nervosa e possibili problemi di stomaco. ” A seconda della varietà  il tè può anche funzionare come pre – run o a metà gara come idratazione , una spinta o post recupero -run . Ci sono prove che bere tè verde prima o durante una corsa può risparmiare le riserve di glicogeno per una spinta di fine gara : uno studio sull’American Journal of Physiology ha rilevato che l’estratto di tè verde ha aumentato la capacità di resistenza dei topi da 8-24 % attraverso una migliore metabolizzazione di grasso .

Per godere di tutti i benefici del tè verde bisogna bere il tè verde matcha in polvere di foglie miscelato con acqua  . Matcha contiene antiossidanti 300 % in più di protezione rispetto al tè verde ricco e offre una spinta di caffeina molto più pesante . Esso contiene anche vitamine A , B e C , ed elettroliti come sodio e potassio che gli aiutano l’ idratazione . Il matcha ha un forte gusto vegetale . Quando bere il tè quindi: Prima o durante o dopo la gara

Il Tè Macha va bevuto facendo scaldare l’acqua a 60 gradi e bisogna girare la polvere di Tè con una frusta di bambù , dopo aver mescolato si creerà una leggera schiuma che ci farà capire che la temperatura dell’acqua e il quantitativo di tè utilizzato è perfetto.


                  
L’Autore

Google-Plus-Logo

Stefano Donadio

Da esperto di attrezzature fitness a "ultramaratoneta"...
Da tradizionale buongustaio a "gourmet del bio"...
Lavoro e passione, un connubio perfetto!



facebook_logoSeguimi su Facebook!